Esclusione dell’imposta annuale sui regali

Il governo federale impone una tassa sui regali. Tuttavia, poiché la legge non si preoccupa delle sciocchezze, il Congresso ha permesso ai donatori di dare un “piccolo” importo prima di affrontare l’imposta federale sulle donazioni. Questo importo è noto come l’importo di esclusione annuale, che per il 2020 è di 15.000 dollari. Qui sotto c’è una spiegazione della donazione annuale di esclusione, insieme ad alcune altre considerazioni da discutere con i vostri consulenti fiscali e legali. Come ha dichiarato un tribunale:

Per quanto riguarda l’esenzione o l’esclusione di 5.000 dollari per ogni regalo, il Congresso ha inteso, passando il § 504(b) del Revenue Act del 1932, ovviare alla necessità di tenere conto e segnalare numerosi piccoli regali, e d’altra parte, fissare un importo sufficientemente grande per coprire, nella maggior parte dei casi, regali di nozze e di Natale e regali occasionali di importi relativamente piccoli.

Non tutti i regali si qualificano per l’esclusione annuale. Solo i doni di “interessi attuali in proprietà” si qualificano per questa esclusione dall’imposta sulle donazioni. Questi sono regali a cui il beneficiario può accedere e usare immediatamente. Per esempio, se date una banconota da 100 dollari a vostro nipote (a meno che non sia intercettata da un genitore) il vostro nipote potrebbe correre al negozio di caramelle locale e spendere immediatamente i soldi. Un tale regalo si qualificherebbe per l’esclusione annuale e a tempo debito renderebbe il dentista di famiglia molto felice. D’altra parte, un regalo in trust che beneficia vostro nipote solo se un fiduciario fa una distribuzione dal trust non può essere facilmente accessibile a vostro nipote e non si qualificherebbe per l’esclusione annuale.

Il valore di tutti i regali fatti durante l’anno contano per l’esclusione annuale di $15.000, non importa quale sia la loro forma. Così, se date a vostro figlio un’automobile da $10,000, avete usato $10,000 della vostra esclusione annuale e vi rimangono $5,000.

Regole speciali si applicano alle coppie sposate. Due coniugi possono “dividere” un regalo e trattarlo come se la metà del totale fosse fatta da ciascun coniuge, non importa quale coniuge abbia effettivamente fatto il regalo. Questa tecnica permette a un coniuge di fare regali usando le esclusioni annuali di entrambi i coniugi, per un regalo totale di 30.000 dollari. Per qualificarsi per il frazionamento del regalo, i coniugi devono presentare le dichiarazioni federali dell’imposta sulle donazioni firmate da entrambi i coniugi che acconsentono alla divisione, anche se una dichiarazione non sarebbe altrimenti necessaria se ognuno desse $15.000 individualmente.

Ovviamente, una donazione diretta di denaro o proprietà al donatore probabilmente si qualificherà per l’esclusione annuale, poiché il donatore sarebbe probabilmente in grado di usare il regalo immediatamente. Se si fa una donazione di denaro tramite assegno vicino alla fine dell’anno solare, l’assegno dovrebbe essere incassato prima del 31 dicembre. La donazione non sarà completa se il donatore può controllare i fondi. Poiché il donatore potrebbe essere in grado di fermare il pagamento dell’assegno, secondo la legge statale, il donatore potrebbe ancora controllare i fondi, rendendo la donazione incompleta. Anche se in un caso (basato su circostanze specifiche) la Corte tributaria statunitense ha permesso che gli assegni di fine anno di un donatore depositati prima del 31 dicembre, ma liquidati dalla banca in seguito, fossero considerati regali nell’anno in cui gli assegni sono stati consegnati, è meglio non creare incertezze. Se si fa una donazione in contanti proprio alla fine dell’anno, per evitare qualsiasi domanda su quando la donazione è completa, si consideri di usare un assegno certificato, un assegno bancario, o, forse, una carta regalo prepagata.

Un minore, avendo meno di 18 anni, non può possedere beni. Tuttavia, questo impedisce i regali al minore che si qualificano per l’esclusione annuale. Ci sono molti veicoli che possono contenere la proprietà di un minore. I doni a tali veicoli possono qualificarsi per l’esclusione annuale dell’imposta sulle donazioni. Va oltre lo scopo di questo articolo rivedere le regole tecniche che si applicano ad ogni veicolo e come crearlo; ma, di seguito c’è una lista di veicoli che possono essere usati. Dovreste discutere quale di questi ha senso per voi e la vostra famiglia con il vostro avvocato, commercialista o altri consulenti fiscali prima di creare o usare un veicolo di donazione.

  • Conto Uniform Transfers to Minors Act (UTMA). Un conto creato secondo la legge UTMA di uno stato, noto anche come conto di custodia, permette ad un adulto di essere custode dei beni di un minore. La proprietà nel conto appartiene al minore, anche se è investita e gestita dal custode. La proprietà nel conto può essere distribuita solo a beneficio del minore. I conti UTMA sono facili da creare e finanziare; tuttavia, i fondi nel conto devono, generalmente, essere distribuiti al minore quando questi raggiunge l’età di 18 o 21 anni (a seconda dei termini del conto e della legge statale).
  • Sezione 529 Piano. Un conto creato nell’ambito di un piano della Sezione 529 permette ad un adulto di gestire i fondi per un minore in un conto di risparmio per il college con agevolazioni fiscali sponsorizzato da uno stato. I fondi nel piano possono essere utilizzati per pagare le spese di istruzione presso le istituzioni ammissibili (la maggior parte dei college accreditati e scuole di specializzazione, comprese le scuole professionali e commerciali). I pagamenti per le spese non legate alle tasse scolastiche, compresi libri, vitto e alloggio, possono essere consentiti per coloro che frequentano almeno la metà del tempo. A partire dal 2018, fino a 10.000 dollari da un piano della Sezione 529 (per persona, all’anno) possono essere utilizzati per finanziare le tasse scolastiche (solo) per l’istruzione primaria e secondaria privata. Inoltre, in questo momento, alcuni debiti per prestiti studenteschi possono anche essere pagati da un piano 529. Anche se la creazione di un piano della Sezione 529 è relativamente facile, ci sono delle penali se i fondi vengono ritirati per scopi diversi dalle spese educative consentite. Inoltre, le opzioni di investimento possono essere limitate e lo spostamento tra i fondi è limitato. Se il donatario alla fine non utilizza i fondi, il beneficiario del piano della Sezione 529 può essere cambiato a certi altri membri della famiglia.
  • Conto ABLE (Achieving a Better Life Experience). Secondo la Social Security Administration: un conto ABLE è “un tipo di conto di risparmio agevolato dalle tasse che un individuo idoneo può usare per pagare spese qualificate di disabilità. L’individuo idoneo è il proprietario e il beneficiario designato del conto ABLE. Un individuo idoneo può stabilire un conto ABLE a condizione che l’individuo sia cieco o disabile per una condizione iniziata prima del suo 26° compleanno”. Ogni beneficiario può avere solo un conto ABLE; il finanziamento da tutte le fonti ogni anno è limitato a un importo di esclusione annuale (per il 2020, $15.000).

Come descritto sopra, i doni ai trust non possono qualificarsi per l’esclusione annuale in assenza di una regola speciale o di una disposizione nel documento fiduciario che consente al trasferimento di essere un interesse presente nella proprietà. Ci sono due trust comunemente usati che permettono ai regali in trust di qualificarsi per l’esclusione annuale. I contratti fiduciari richiedono tempo, considerazione e la consulenza di un avvocato per essere creati e finanziati. Lo strumento fiduciario stabilisce le regole per la gestione della proprietà fiduciaria e quando, se mai, dovrebbe essere distribuita al suo beneficiario. Ciononostante, certi termini devono essere inclusi nell’atto fiduciario se i doni al trust si qualificano per l’esclusione annuale.

  • Trust di minori sotto la Sezione 2503(c). Un fondo fiduciario per minori può essere creato per un beneficiario di età inferiore ai 21 anni ai sensi dell’Internal Revenue Code Section 2503(c). I doni al trust saranno trattati come doni di interessi attuali in proprietà, qualificandosi per l’esclusione annuale, nonostante il trustee controlli l’uso della proprietà nel trust. Per qualificarsi come un trust per minori della Sezione 2503(c), prima che il beneficiario raggiunga i 21 anni le distribuzioni possono essere fatte solo al beneficiario, il beneficiario deve essere in grado di prendere tutte le proprietà dal trust all’età di 21 anni, e se il beneficiario muore prima di raggiungere i 21 anni, il valore della proprietà del trust deve essere incluso nel patrimonio lordo del beneficiario o essendo pagato al patrimonio del beneficiario o ai sensi di un potere generale di nomina tenuto dal beneficiario. Il diritto di ritirare la proprietà a 21 anni può essere per un tempo limitato e se il beneficiario non prende la proprietà, il trust può continuare per un periodo di tempo più lungo. Naturalmente, il beneficiario deve essere consapevole del diritto di svuotare il trust. Come per il conto UTMA descritto sopra, il beneficiario di un trust per minori può ricevere i beni del trust all’età di 21 anni, il che potrebbe non essere auspicabile se il valore del trust fosse sostanziale.
  • Trust “Crummey”: Un cosiddetto “Crummey” Trust è un trust che permette al beneficiario (o un adulto che agisce per conto di un beneficiario minorenne) di ritirare una donazione al trust per un tempo limitato dopo che la donazione è stata fatta. La tecnica è stata approvata per la prima volta nel caso di Crummey v. Comm’r, e il nome è rimasto. Il beneficiario (o un adulto, generalmente un tutore, se il beneficiario è un minore) deve sapere del diritto di prendere la proprietà dal trust, o il dono non sarà un interesse presente nella proprietà e non si qualificherà per l’esclusione annuale. Naturalmente, c’è il pericolo che il dono venga effettivamente preso dal trust. Un contratto fiduciario Crummey può continuare oltre il raggiungimento dei 21 anni da parte del beneficiario. A volte, a seconda del valore del contratto fiduciario, l’estinzione del potere del beneficiario di ritirare la proprietà dal contratto fiduciario potrebbe far sì che il beneficiario (anche se il beneficiario è un minore) faccia un regalo tassabile. Di conseguenza, si dovrebbe fare attenzione quando si decide quando e quanto del diritto di prelievo di un beneficiario dovrebbe decadere in un anno.

Doni a nipoti e discendenti più remoti potrebbero anche causare l’imposizione di una tassa sul trasferimento generazionale (GSTT). Questa è una tassa aggiuntiva imposta sui regali fatti a persone di due o più generazioni sotto il cedente.

I regali diretti a un nipote o a un discendente più remoto fino all’importo di esclusione annuale sono regali non tassabili e generalmente non sono soggetti alla GSTT. Sfortunatamente, i regali fatti a un trust per un nipote non si qualificano per questo trattamento.

Perché una donazione in trust si qualifichi per l’esclusione annuale GSTT, il trust deve essere per un nipote o un discendente più remoto e deve avere i seguenti termini: durante la vita di tale beneficiario, nessuna parte del corpus o del reddito del trust può essere distribuita a (o a beneficio di) qualsiasi persona diversa dal beneficiario, e se il trust non termina prima che il beneficiario muoia, i beni di tale trust saranno inclusi nel patrimonio lordo del beneficiario.

Ricordatevi sempre di consultare il vostro avvocato riguardo alla legge del vostro stato quando fate donazioni. Il Connecticut è l’unico stato che impone un’imposta sulle donazioni. Tuttavia, la tempistica o l’ammontare dei doni fatti durante la vita potrebbe influenzare la dichiarazione dei redditi del donatore dopo la sua morte.

Per ulteriori informazioni, consulta il tuo consulente PNC o contatta PNC Wealth Management.