Ecco perché spesso ti svegli verso le 3 del mattino

fotocamera

Getty Images

Conosci la scena. Vi svegliate nel cuore della notte e vi girate per controllare il telefono, ma non ne avete davvero bisogno. Sai già che sono le 3 del mattino.

La maggior parte delle persone si sveglia più volte durante la notte. Questo è spesso accompagnato dallo spostamento del corpo. Questi risvegli notturni di solito coincidono con le transizioni da uno stadio del sonno all’altro e sono così brevi che spesso non li ricordiamo al mattino.

“L’adulto medio si sveglia da sette a 15 volte ogni notte, e questo è normale”, dice Michael Perlis, direttore del Behavioral Sleep Medicine Program alla University of Pennsylvania’s Perelman School of Medicine. Ma il risveglio delle 3 del mattino è uno di quelli che può portarci fuori da un sonno profondo e può renderci difficile appisolarci di nuovo.

Ragione storica

La ragione di questo risveglio alle 3 del mattino può essere fatta risalire a prima della rivoluzione industriale, quando le persone in Europa e Nord America dividevano il loro sonno in due segmenti: primo sonno e secondo sonno. Grazie all’avvento della luce artificiale, le persone erano in grado di lavorare (e giocare) molto più tardi la sera. Questo significava che l’ora di andare a letto veniva spostata sempre più tardi, sconvolgendo i nostri ritmi circadiani e riordinando il nostro senso del tempo.

In questa nuova era capitalista, il sonno è diventato qualcosa di cui si ha bisogno per fare il proprio lavoro ed è stato raggruppato in un unico intervallo di sonno, piuttosto che i due a cui eravamo abituati.

Ti svegli alle 3 del mattino perché è il momento in cui passi da un sonno profondo a un sonno più leggero. Se vai a letto alle 11 di sera, alle tre del mattino sei per lo più fuori dal sonno profondo e stai passando a periodi più lunghi di sonno più leggero, noto come REM. Il tuo cervello è più attivo nella fase REM, quindi è più probabile che ti sveglierai.

Nel mondo della religione e della spiritualità, il risveglio alle 3 del mattino ha un grande significato. Wayne Dwyer, un famoso autore americano di auto-aiuto il cui primo libro ha venduto 100 milioni di copie, ha esortato le persone ad abbracciare il momento delle 3 del mattino. “Metti i piedi sul pavimento, scendi dal letto, senti la brezza del mattino e ascolta i tuoi pensieri interiori”, ha detto.

Restrizione del sonno

Se stai lottando con il risveglio alle 3 del mattino, potresti beneficiare del metodo della restrizione del sonno. È perfettamente normale sperimentare questo modello di risveglio, quindi cerca di riconoscerlo e aspetta che il sonno torni. Se non lo fa, non devi stare lì a sentirti in ansia. Si alzi e legga o ascolti musica e provi di nuovo una volta che si sente assonnato.

Igiene del sonno

Praticare la cosiddetta “igiene del sonno” può aumentare significativamente le possibilità di avere una buona notte di sonno. Le pratiche di igiene del sonno includono:

  • Evitare cibi piccanti o ricchi prima di dormire. Niente più feste a base di curry o gelato a tarda notte – questi possono scatenare indigestione e bruciori di stomaco che sono scomodi e possono svegliarti.
  • Evitare gli stimolanti come la caffeina e la nicotina nel pomeriggio e la sera.
  • Evitare l’alcol. Anche se un bicchiere di vino può aiutare ad addormentarsi velocemente, può disturbare il sonno nella seconda parte della notte, quando il corpo comincia ad elaborare l’alcol.
  • Esercitare. Anche solo 10 minuti di esercizio aerobico al giorno possono migliorare drasticamente la qualità del tuo sonno. Cercate di andare in palestra all’inizio della giornata, però, perché l’esercizio può aumentare l’energia post-allenamento.