Come trovare un negozio di consignment per la tua merce

di Allen Taylor

Ultimo aggiornamento domenica 9 febbraio 2020
Vendere la tua merce attraverso un negozio di consignment ti offre un altro modo per raggiungere i clienti. Ecco alcuni consigli su come trovare un buon consignment shop e lavorare con loro.

Fonte immagine: iStock.com

Sia che tu sia un artigiano che produce i propri articoli, sia che tu sia un importatore con merce da vendere da un altro paese, o che compri all’ingrosso nazionale e vuoi fare soldi vendendo al dettaglio, stai perdendo alcune opportunità se trascuri i consignment shop. Questi sono negozi al dettaglio che mettono i tuoi articoli in esposizione e trattengono una parte della vendita come commissione per la vendita della tua merce. Ma dove trovi queste opportunità?

In generale, ci sono tre tipi di negozi di consegna:

  • Negozi specializzati – Questi negozi sono specializzati in un particolare tipo di articolo. Per esempio, abbigliamento o antiquariato.
  • Negozi dell’usato – I negozi dell’usato sono in genere gestiti per beneficenza come raccolta di fondi per sostenere una causa. A volte si aspettano che tu doni i tuoi oggetti, ma in alcuni casi accettano oggetti in conto vendita. Alcuni negozi dell’usato fanno entrambe le cose. Molto spesso si occupano di oggetti usati in modo da poterli vendere a poco prezzo, ma è possibile trovare alcuni negozi dell’usato che accettano merce nuova o oggetti lavorati.
  • Negozi di merce generica – Questi negozi di consegna venderanno qualsiasi tipo di articolo, purché pensino che i loro clienti abbiano un interesse.

Ognuno di questi tipi di negozi di consegna può esistere come negozi di mattoni e portali o negozi online. Alcuni negozi possono trattare con i mittenti da entrambe le parti.

Lo scoop su come trovare un negozio di consignment

La prima cosa che dovresti fare quando cerchi un negozio di consignment è decidere in quale tipo di consignment shop vuoi mettere la tua merce. Ti occupi solo di oggetti usati? Allora potresti cercare un negozio dell’usato. Se vendi un tipo specifico di articoli di nicchia, allora potresti essere interessato ad un negozio di specialità.

Dopo aver guardato il tuo inventario e deciso quale tipo di negozio di consignment cercare, lascia che la ricerca abbia inizio. Per prima cosa, cerca a livello locale. Inizia con una ricerca su Google per “consignment shop” e il nome della tua città o il codice postale per vedere se puoi trovare negozi di consignment locali vicino a te.

Naturalmente, puoi sempre chiedere in giro. Se conosci altre persone nella tua zona che vendono oggetti simili, chiedi se conoscono qualche negozio di consignment nella zona.

Le Pagine Gialle sono ancora un valido riferimento. Se hai un elenco telefonico recente, controlla lì. Un’alternativa ragionevole – siamo nel 21° secolo, dopo tutto – sono le Pagine Gialle online. Cerca “consignment” o “thrift store” vicino alla tua città e al tuo stato. TheThriftShopper.com è una buona risorsa per trovare negozi dell’usato vicino a te.

I social media sono una risorsa da non dimenticare. Se hai una presenza su Facebook o Twitter, chiedi alla tua rete. Chiedete loro specificamente dei negozi locali e nazionali di consignment, negozi thrift, negozi specializzati, o qualsiasi tipo di negozio di consignment a cui siete interessati. Più sei specifico, più è probabile che tu trovi qualcuno che ti possa aiutare.

Su Facebook, puoi cercare gruppi e pagine usando la funzione di ricerca di Facebook. Spesso, se fai rete con persone che fanno gli stessi tipi di oggetti artigianali che fai tu o che vendono gli stessi tipi di merci che vendi tu, allora puoi sapere dove hanno i loro oggetti in consegna. Puoi quindi contattare direttamente quei negozi e fargli sapere cosa hai da offrire. Fai attenzione, però, a non competere direttamente bene per bene. Potresti finire per bruciare un ponte o per saturare un particolare mercato con articoli simili. Se lo fate, nessuno di voi farà soldi.

La chiave del successo della vendita al dettaglio in conto vendita

Se volete avere successo nella vendita al dettaglio, indipendentemente dal tipo di prodotti che vendete, la chiave è quella di creare una rete di distribuzione che vi fornisca più canali di marketing e di guadagno. Questo include il tuo sito web e/o il tuo negozio al dettaglio, i negozi in conto vendita online come Etsy, eBay e Amazon, e i negozi locali in mattoni e metallo.

Prima di accettare di mettere la tua merce in qualsiasi negozio in conto vendita o negozio dell’usato, visita prima il negozio, se possibile. Come minimo, visitate il sito web del negozio per farvi un’idea del loro stile, dei tipi di articoli che vendono e, cosa più importante, chi è il loro pubblico principale.

Un ultimo consiglio: una volta che mettete i vostri articoli in un negozio per la rivendita, se notate che non stanno vendendo, tirateli fuori. Non c’è bisogno di tenere sugli scaffali dei negozi articoli che non si muovono. Sostituisci gli articoli che non vendono con altri articoli e mantieni la tua merce in circolazione. Con un po’ di diligenza, troverai i negozi di consignment giusti per la tua merce.