Come il tuo girovita potrebbe influire sulla tua SM

Abbiamo fatto tutti la danza della cerniera. Ti dimeni in giro per la stanza, trattenendo il respiro e tirando su i tuoi jeans troppo stretti finché non si allacciano. Se hai la sclerosi multipla (SM), guardare il tuo peso potrebbe fare di più che aiutarti ad entrare nei tuoi jeans preferiti. Questo perché sempre più prove suggeriscono che c’è un legame tra obesità e SM.

Prima di tutto, cosa intendiamo per obesità? Cominciamo calcolando l’indice di massa corporea, o BMI. Questa è la misura che i medici usano per determinare se il tuo peso è sano per la tua altezza. Per calcolare il tuo, basta dividere il tuo peso in chilogrammi, per la tua altezza in metri, al quadrato (cioè moltiplicato per se stesso).

Per esempio, se pesi 65kg e sei alto 1,68 metri, il tuo BMI sarebbe 65 diviso per (1,68×1,68), che è uguale a 23. (In alternativa, se odi la matematica, puoi semplicemente digitare la tua altezza e il tuo peso qui! Tra i 25 e i 30 si è considerati in sovrappeso. Sopra i 30 purtroppo sei considerato obeso. Gah. Ora ecco perché è importante1.

Obesità e rischio di SM

Essere obesi non è ottimo per la salute per una serie di ragioni. I medici hanno sempre saputo che portare il grasso in eccesso mette a dura prova il cuore, per esempio. Sempre più spesso, però, i ricercatori stanno scoprendo che essere obesi provoca anche una serie di cambiamenti biochimici che possono seriamente influenzare la tua salute a lungo termine.

Uno di questi cambiamenti coinvolge i livelli di un messaggero chimico chiamato leptina che gioca un ruolo nella regolazione dell’appetito2. Oltre a dirti quando sei pieno, la leptina è anche una citochina, un composto infiammatorio che può influenzare il sistema immunitario3. Un recente studio ha scoperto che le donne con SM che erano obese avevano livelli aumentati dell’ormone leptina. Cosa c’è di più, essere obesi era associato ad un aumentato rischio di sviluppare MS – infatti, le donne, che erano obese all’età di 20 erano due volte più probabilità di sviluppare MS più tardi nella vita rispetto a quelli che non erano obesi. I ricercatori hanno suggerito questo collegamento può essere spiegato dal fatto che la leptina promuove risposte infiammatorie nel corpo4. Con i livelli di obesità in aumento, questo può anche aiutare a spiegare perché l’incidenza della SM sembra essere in aumento.

È anche probabile che essere in sovrappeso potrebbe influenzare il corso della tua SM. Un altro studio recente ha trovato persone con forme progressive della malattia avevano livelli più elevati di leptina rispetto a quelli che non avevano la SM, o quelli che avevano una forma recidivante della malattia. Anche in questo caso, i ricercatori hanno suggerito un legame tra i livelli di leptina e l’infiammazione come fattore5.

Un’altra possibile spiegazione del legame tra obesità e rischio di SM è che l’obesità sembra abbassare i livelli di vitamina D6. Ci sono prove che livelli più bassi di questa cosiddetta vitamina del sole sono collegati a un aumento del rischio di SM, e inoltre, uno studio finlandese ha anche trovato che i livelli di vitamina D erano più bassi durante le ricadute7. Quindi questa è un’altra ottima ragione per prendere sul serio il tuo peso. La vitamina D può essere abbassata anche da altri fattori, come il fumo.

Qualunque sia il legame tra obesità e SM, è una buona idea tenere sotto controllo il peso mangiando una dieta sana ed equilibrata e facendo regolare attività fisica. Naturalmente, mantenersi in forma è più facile a dirsi che a farsi quando si ha una condizione cronica come la SM. I livelli di energia possono essere un problema – circa il 75% delle persone con SM sperimenta la fatica in qualche fase della malattia8. La chiave è trovare un’attività che ti piace, che sia camminare, nuotare, ballare o fare giardinaggio, e farla regolarmente a un ritmo confortevole. Sì, mettere le scarpe da ginnastica potrebbe essere l’ultima cosa che hai voglia di fare quando sei già esausto, ma le ricerche dimostrano che l’esercizio regolare può effettivamente migliorare i livelli di energia e l’umore, quindi è una vittoria per tutti!

Se sei preoccupato per il tuo peso, parla con il tuo medico per elaborare un piano realistico di perdita di peso.

  1. Sito web “National Heart, Lung & Blood Institute” – Calculate Your Body Mass Index. Disponibile presso: http://www.nhlbi.nih.gov/health/educational/lose_wt/BMI/bmicalc.htm
  2. Sito web “WebMD” – I tuoi ‘ormoni della fame’. Disponibile presso: http://www.webmd.com/diet/your-hunger-hormones
  3. Leptina in immunologia. Matarese G, Moschos S, Mantzoros CS. J Immunol. 2005 Mar 15;174(6):3137-42. http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/?term=15749839
  4. Indice di massa corporea e rischio di sclerosi multipla. Il ruolo della leptina. Jorge Correale, María Eugenia Balbuena Aguirre, et al. Neurologia 8 aprile 2014 vol. 82 no. 10 Supplemento S24.004. http://www.neurology.org/content/82/10_Supplement/S24.004
  5. Livelli sierici di leptina in diversi sottotipi di sclerosi multipla: la leptina gioca un ruolo nel progresso della sclerosi multipla? Sayyed Hamid Zarkesh-Esfahani, Ehsan Bahrami, Amir Hadi Maghzi, Masoud Etemadifar, Mohammad Kardi. Il Giornale di Immunologia, 2011, 186, 44.9. Disponibile presso: https://www.jimmunol.org/content/186/1_Supplement/44.9
  6. Rapporto causale tra obesità e stato di vitamina D: bi-direzionale Mendelian randomization analisi di coorti multiple. Vimaleswaran KS et al. PLoS Med. 2013;10(2):e1001383. Disponibile presso: http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/?term=23393431
  7. 25-Idrossivitamina D livelli nel siero all’inizio della sclerosi multipla. Soilu-Hänninen M, Airas L, Mononen I, Heikkilä A, et al. 2005 Jun;11(3):266-71. Disponibile presso: http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/15957505
  8. Sito web “Cleveland Clinic” – Fatica & Sclerosi multipla. Disponibile presso: http://my.clevelandclinic.org/services/neurological_institute/mellen-center-multiple-sclerosis/patient-education/hic-fatigue-in-multiple-sclerosis