Come il calo del salary cap influenzerebbe la ricostruzione dei Miami Dolphins

Abbiamo sentito la domanda una manciata di volte negli ultimi giorni:

Con la ristrutturazione del contratto del wide receiver Albert Wilson che libera ulteriore spazio, i Miami Dolphins dovrebbero fare un’offerta aggressiva per uno dei migliori free agent rimasti?

E ci sono alcuni nomi interessanti disponibili, come la guardia Larry Warford (tagliato dai Saints la scorsa settimana), cornerback Logan Ryan (metterlo con Xavien Howard e Byron Jones ed è il miglior trio di cornerback nella lega), bordo giocatori Jadeveon Clowney e Everson Griffin, veterano partendo tackle sinistro Kelvin Beachum e Jason Peters, ex Pro Bowl sicurezza Eric Reid, o running back Devonta Freeman, Lamar Miller e Carlos Hyde.

Clicca per ridimensionare

O perché non scambiare un mid-round 2021 pick a Jacksonville e dare un accordo pluriennale al 2017 Pro Bowl defensive end Yannick Ngakoue?

La risposta è piuttosto semplice: A meno che Ryan, Reid o Clowney non accettino un accordo a basso costo, non ha senso dal punto di vista finanziario dare grossi soldi a chiunque rimanga in free agency (o a Ngakoue), soprattutto perché il salary cap rischia di scendere drasticamente nel 2021.

Miami sembra almeno in qualche modo interessata a firmare almeno uno di quei giocatori citati (Ryan) se accetta un accordo ben al di sotto delle sue aspettative iniziali. Ma sarebbe una sorpresa, e i Jets – che hanno bisogno di cornerback più di Miami – sono secondo quanto riferito il front-runner per Ryan.

Perché una firma quest’estate influenzerebbe il cap standing di Miami nel 2021?

Perché le squadre possono portare lo spazio cap inutilizzato del 2020 nel 2021. E quello spazio cap potrebbe essere essenziale nel 2021 se la pandemia di coronavirus si traduce in limitata presenza di fan alle partite di questa stagione, che causerebbe una riduzione potenzialmente drammatica nel 2021 cap.

Usando le cifre sul sito web dell’unione giocatori NFL, i Dolphins probabilmente sarà lasciato con circa $13 milioni in 2020 cap space dopo la firma di questa classe di progetto e riempiendo una squadra di pratica. (Spotrac.com mette la figura più vicino a $17 milioni.) Salvo gravi lesioni che richiedono una mossa del roster, sta diventando di vitale importanza per i delfini di tenere su molto di quello spazio.

Ecco perché: Secondo Jason Fitzgerald di Over The Cap, il tappo 2021 – che era stato proiettato per essere ovunque da $ 215 milioni a $ 230 milioni prima di questa pandemia – potrebbe finire per essere $ 130 milioni a $ 175 milioni se i ricavi della lega prendere un grande colpo da coronavirus.

La ragione è un calo previsto nelle entrate locali, che comprende la vendita di biglietti, vendite stadio, merchandising, sponsorizzazioni e radio locale e diritti TV preseason.

Fitzgerald stima che se le squadre “perdessero tutte le entrate locali, probabilmente si tratterebbe di una perdita di 80 milioni di dollari in spazio cap, mentre una perdita del 40% si tradurrebbe in un calo di 31 milioni di dollari in spazio cap.”

È altamente improbabile che tutte le entrate locali saranno perse, ma una quota considerevole potrebbe essere se i fan scelgono di non frequentare le partite o i governi locali limitano la presenza.

Tenete a mente che il nuovo contratto collettivo dà ai giocatori il 48 per cento di tutte le entrate nella stagione 2021 (dal 47 per cento), con il potenziale per un mezzo punto percentuale in più quando un 17° gioco è aggiunto per ogni squadra, che potrebbe accadere nel 2022.

Nel suo pezzo informativo, Fitzgerald nota che “il modo in cui quella clausola è scritta nel CBA suona come se l’intera perdita si riflette l’anno successivo. Ma immagino che ci debba essere un po’ di spazio per una trattativa laterale per trovare un modo per prendere in prestito dai futuri salary cap per evitare che le squadre taglino la maggior parte del loro roster. I proprietari probabilmente avrebbero più carte in mano in questa situazione, dal momento che sono quelli che prendono il colpo massiccio e possono iniziare a tagliare i giocatori.”

Il contratto collettivo di lavoro affronta i potenziali giochi cancellati in questo modo:

“Se una o più settimane di qualsiasi stagione NFL sono annullate o se la AR per qualsiasi anno di campionato diminuisce sostanzialmente, in entrambi i casi a causa di un’azione terroristica o militare, un disastro naturale, o un evento simile, le parti si impegneranno in negoziati in buona fede per adeguare le disposizioni del presente accordo per quanto riguarda la proiezione di AR e il Salary Cap per il successivo anno di campionato in modo che la AR per il successivo anno di campionato sia proiettata in modo equo coerente con la proiezione delle entrate modificata causata da tale azione.”

CBS’ Jason Jones, nel suo pezzo, nota anche la possibilità che le due parti si accordino per prendere in prestito contro i guadagni futuri, il che potrebbe portare il cap del 2021 a rimanere piatto, vicino ai suoi attuali 198,2 milioni di dollari.

Se ci fosse un grande calo del cap nel 2021, come influenzerebbe i Dolphins? Notevolmente, come sarebbe qualsiasi squadra.

Secondo overthecap.com, i delfini hanno $160 milioni in passività cap per 2021, una cifra che crescerà di altri $7 milioni una volta Miami segni draft picks Austin Jackson ($3.1 milioni cap hit nel 2021), Noah Igbinoghene ($2.6 milioni) e Robert Hunt ($1,8 milioni).

Così che è $167 milioni, e Miami avrà bisogno di almeno $10 milioni per firmare una classe 2021 draft e pratica squadra, anche se tenere a mente che solo i primi 51 giocatori contano contro il tappo. Così il più economico di quelle scelte del progetto sostituirà altri giocatori nella top 51, creando un piccolo offset.

Quindi se il tappo 2021 è $175 milioni, i Dolphins potrebbero cercare di riempire la maggior parte delle loro esigenze nel progetto, ristrutturando alcuni contratti o tagliando Bobby McCain ($5,7 milioni di risparmio cap), e cercare di ottenere il tackle difensivo Davon Godchaux, linebacker Raekwon McMillan e centro Ted Karras su offerte a buon mercato o trovare alternative altrove.

Ecco dove lo spazio di riporto di $13 milioni dal 2020 – se lasciato inutilizzato questa stagione – sarebbe un aiuto enorme.

Ma se il tappo 2021 finisce più vicino a $140 milioni o $150 milioni – e sarei un po’ sorpreso se questo accade – agonizzante decisioni dovrebbero essere fatte dai Delfini e la maggior parte delle squadre.

Miami potrebbe salvare $9.3 milioni contro il tappo 2021 la prossima primavera tagliando Xavien Howard, e il tappo 2021 colpisce di Ogbah ($7,5 milioni) e Jordan Howard ($5 milioni) e Clayton Fejdelem ($2,5 milioni) potrebbe essere completamente cancellato semplicemente tagliandoli prossima offseason.

Ma se la lega e il sindacato capire un modo per mantenere il tappo 2021 a, diciamo $198 milioni, i Dolphins – tenendo conto della classe draft del prossimo anno – avrebbe $21 milioni o giù di lì in spazio più qualsiasi cosa portano oltre da questa offseason, lasciandoli in buona forma.

Ma l’incertezza avanti è perché Miami dovrebbe tenere sulla maggior parte del suo spazio cap rimanente 2020, sapendo che le sue possibilità di vincere dovrebbero essere meglio nel 2021 che nel 2020.

Quindi se è possibile ottenere Warford (un Pro Bowler le ultime tre stagioni) o Ryan per un terzo dei soldi che sono riferito cercando (Warford vuole $7 milioni e Ryan $10 milioni, per NFL Network), poi considerarlo. Altrimenti, lasciatevi la flessibilità per ingranare per una corsa a un campionato AFC East nel 2021.