Come funziona il flirt

Come fai a sapere quando qualcuno sta flirtando con te? Anche se è diverso per tutti, ci sono alcuni segnali comuni. Ecco alcuni indizi:

  • Utilizzando spesso il tuo nome nella conversazione
  • Complimentandoti
  • Chiedendo dei tuoi interessi
  • Toccandoti il braccio o il ginocchio
  • Appoggiandosi mentre parli
  • Standoti vicino
  • Sorridendo molto

Una sola di queste azioni o anche alcune di esse insieme probabilmente non costituirebbero un flirt. Ma se qualcuno ti fa dei complimenti, sorride spesso, si china da vicino e ti sfiora il braccio mentre ti parla, c’è una buona possibilità che stia flirtando.

Advertisement

Per aggravare la questione, ci sono anche alcune differenze tra come le donne flirtano e come gli uomini flirtano. Per esempio, alcune donne sbattono le ciglia o si passano le dita tra i capelli. Gli uomini sono più propensi a fare gesti audaci e aggressivi, come il contatto visivo intenso. Inoltre, è più probabile che flirtino per interesse sessuale, mentre le donne spesso flirtano per testare le intenzioni degli uomini, usando gesti ambigui. Il Social Institute Research Centre ha coniato un termine per questi gesti ambigui di flirt, come toccare i capelli. Sono segnali proteiformi, dal nome del dio greco Proteo che cambiava forma. Se una donna usa questi gesti e scopre che l’uomo non è interessato, allora può sempre far finta di non essere civettuola.

Flirtare non sempre funziona.
Ulrik Tofte/Getty Images

Se vuoi flirtare, puoi provare uno di questi metodi. Ma devi osservare attentamente la reazione dell’altra persona. Se si allontana quando ti sporgi in avanti, o se non si impegna nella conversazione nonostante i tuoi tentativi, allora potrebbe non essere interessato. D’altra parte, potrebbe essere semplicemente timido e preso alla sprovvista dal tuo interesse. Oppure potrebbe pensare che tu sia solo amichevole quando in realtà sei interessato a qualcosa di più che essere solo amico. Come fai a saperlo con certezza? Non ci sono regole precise quando si tratta di flirtare, perché ogni situazione è diversa. Flirtare è complesso e complicato come gli appuntamenti in generale.

Quindi, anche se ci sono alcuni segni evidenti di flirt, può comunque essere un’impresa molto disordinata. In un articolo del 2006 per il Daily Mail, la reporter Danielle Gusmaroli ha scritto di aver provato un metodo impiegato da un flirt di successo che ha intervistato:

Uscendo dal bar, individuo uno spazzino dall’altra parte della strada e sorrido calorosamente. Lui mi sorride e io tengo il suo sguardo per quattro secondi di agonia, distolgo lo sguardo e (rabbrividendo) lo guardo di nuovo. Lui sorride apprezzando e io me la svigno cercando di non ridere.

Con mio orrore, lui me lo appoggia dall’altra parte della strada. Con uno sguardo penetrante chiede: “Scusi, la conosco?”. Mi scuso, cercando di tirarmi indietro.

“Scusa, mi sono sbagliato. Pensavo fossi qualcun altro”. “Mi dia il suo numero”, chiede. Io rifiuto. Lui si arrabbia. “Ci stavi provando con me, vero?”. Mi prende il panico e scappo.

Che cosa è successo? Gusmaroli stava cercando di flirtare, ma lei non era davvero interessata allo spazzino. Gli ci volle un po’ per riconoscere il flirt, e quando lo fece, sembrò sentire che lei gli “doveva” il suo numero di telefono.

Nella prossima sezione, esamineremo la scienza del flirtare – cosa succede nel tuo cervello e nel tuo corpo quando flirti e come funziona il flirt in altre specie.