Battery Shelf Life: Cosa devi sapere

È un dato di fatto. La durata di conservazione delle batterie è qualcosa che devi considerare. Forse sai che le batterie possono deteriorarsi mentre sono in deposito. Sia le batterie ricaricabili che quelle usa e getta devono essere conservate in condizioni speciali. Non lasciate che le batterie in scadenza mandino in cortocircuito le vostre pratiche di immagazzinamento e adempimento.

La durata di conservazione delle batterie ha molte considerazioni. L’invecchiamento delle batterie è influenzato da tre fattori: le sostanze chimiche nella cella, quanto tempo rimane inattivo e la temperatura di stoccaggio. Dal tipo di batteria alla temperatura di conservazione, ci sono molte cose da tenere a mente.

Tabella dei contenuti

Tipi di batterie

I diversi tipi di batterie richiedono diverse opzioni di conservazione per aiutare a preservare la durata. Troverete una serie di diversi tipi di batterie sul mercato a disposizione dei consumatori di oggi. Prima di addentrarci nella durata di conservazione delle batterie, discutiamo i tipi di batterie e le loro applicazioni.

Le batterie generalmente rientrano in due categorie:

  1. Batterie primarie
  2. Batterie secondarie

Batterie primarie

Le batterie primarie non possono essere ricaricate. Le batterie primarie si smaltiscono quando sono esaurite. Troverai batterie primarie in molte forme diverse. Tutto, dalle piccole batterie per orologi alle batterie AAA del tuo telecomando sono batterie primarie. Queste batterie sono comunemente usate in applicazioni dove la ricarica potrebbe non essere pratica.

Le batterie alcaline sono il tipo più comune di batterie primarie. Queste batterie sono generalmente amichevoli per l’ambiente, convenienti e non perdono anche dopo essere state scaricate. Le batterie primarie hanno una durata di diversi anni e hanno un buon record di sicurezza.

Batterie secondarie

Le batterie ricaricabili sono note come batterie secondarie. Possono essere ricaricate dopo l’esaurimento. Le batterie secondarie sono tipicamente utilizzate in situazioni in cui le batterie primarie potrebbero non essere pratiche. Si trovano batterie secondarie in dispositivi come smartphone, veicoli elettrici e altri dispositivi ad alto consumo. Le batterie secondarie possono essere più costose all’inizio, ma convenienti a lungo termine.

Le batterie secondarie sono fatte di quattro sostanze chimiche principali:

  1. Nickel Cadmium (Ni-Cd)
  2. Lithium Ion (Li-ion)
  3. Nickel-metal Hydride (Ni-MH)
  4. Lead Acid

Con l’evoluzione della tecnologia, avremo bisogno di più batterie per alimentare più dispositivi. Parte dell’uso delle batterie è la scelta della batteria giusta per le tue esigenze. Ecco alcuni fattori da considerare nella scelta delle batterie:

  • Temperatura: Le alte temperature possono causare reazioni esotermiche nelle batterie. Per mantenere le cose sicure, è meglio seguire le linee guida di sicurezza. Cerca i tipi di batterie e trova la migliore batteria per operare alla temperatura di cui hai bisogno.
  • Densità di potenza: La densità di potenza è il tasso massimo di scarica per unità di massa o volume. Alcuni dispositivi richiedono una bassa densità di potenza, come i computer portatili e gli smartphone. Altri dispositivi, come gli utensili elettrici, richiedono un’alta densità di potenza.
  • Densità di energia: La densità di energia è quanta energia può essere immagazzinata nella batteria. Questo può determinare quanto tempo la batteria durerà tra una carica e l’altra.
  • Ciclo di vita: Una batteria deve avere una densità di potenza e di energia stabile durante il suo ciclo di vita. Questo è importante per una lunga durata della batteria tra una carica e l’altra.
  • Costo-efficacia: È importante che il costo della batteria sia allineato alle sue prestazioni.
  • Durata di conservazione: per quanto tempo la vostra batteria rimarrà in deposito prima che ne abbiate bisogno? È saggio scegliere una batteria con un tasso di scaricamento lento.

Scegliere la batteria giusta per la tua applicazione o progetto è importante. Con la conoscenza dei diversi tipi di batterie, è il momento di approfondire le informazioni sulla conservazione delle batterie.
BASE A QUOTE

Che cos’è una batteria scaduta?

Quando pensi alla batteria scaduta, non pensare al cibo scaduto. Quando una batteria è scaduta, significa semplicemente che ha superato la sua durata di conservazione e il produttore non può più garantire l’efficacia della batteria. Le date di scadenza delle batterie si basano sulla data in cui il tasso di autoscarica sarà superiore al 20%.

Il tasso di autoscarica è il tasso al quale la carica di una batteria scende quando rimane inattiva. Tutte le batterie iniziano a perdere la loro carica non appena escono dallo stabilimento del produttore. Il tasso di questa scarica, però, può variare in base al tipo di batteria. Un altro fattore che contribuisce al tasso di autoscarica potrebbe includere la temperatura di stoccaggio della batteria.

Nella maggior parte dei casi, è possibile trovare la data di scadenza di una batteria sulla scatola o sulla confezione di plastica. Raramente troverete la data di scadenza stampata sulla batteria stessa. Probabilmente troverete la data stampata vicino alla composizione chimica della batteria. Molte volte, la data sarà evidente. Può essere evidenziata da altro testo in un riquadro colorato o con un’altra caratteristica di spicco.
BASE A QUOTE

Conservazione delle batterie

Tutte le batterie si scaricano durante la conservazione. Tuttavia, uno stoccaggio adeguato può rallentare il tasso di scaricamento.

La durata di conservazione delle batterie è la lunghezza del tempo in cui è possibile conservare una batteria prima che inizi a deteriorarsi. Quando si tratta della durata di conservazione delle batterie, il modo in cui le si conserva è molto importante. Le batterie e il loro contenuto danno il meglio se conservate in un ambiente fresco. Infatti, la temperatura di conservazione ideale per le batterie è di 59 gradi Fahrenheit. Se la conservazione al fresco non è un’opzione, non preoccuparti. Molte batterie possono sopportare temperature fino a 122 gradi.

Le batterie al piombo devono essere conservate a piena carica. Altre batterie, come quelle agli ioni di litio e a base di nichel, dovrebbero essere conservate a uno stato di carica intorno al 40%. Conservare le batterie in questo modo può aiutare a ridurre la perdita di capacità pur consentendo una certa autoscarica. Conservare le batterie allo stato di carica raccomandato può mantenere la batteria operativa.

Le batterie agli ioni di litio (Li-ion) hanno un ciclo di vita più lungo quando sono conservate al giusto stato di carica. Inoltre, lo stato di carica può aiutare a rendere le batterie meno volatili. Questo può garantire uno stoccaggio e un trasporto sicuri.

Altri tipi di batterie hanno diversi stati di carica raccomandati.
PREMETTI UN PREVENTIVO

Durata della batteria

La durata di una batteria dipende dal tipo di batteria. Le batterie primarie e secondarie hanno diversi tipi di durata. Esploriamo le diverse chimiche delle batterie e quanto tempo possono sopravvivere in magazzino.

Batterie alcaline

Le batterie alcaline sono il tipo più comune di batterie primarie. Il tempo di funzionamento di una batteria alcalina può variare in base al dispositivo in cui viene utilizzata. Anche se può variare a seconda della marca, le batterie alcaline hanno generalmente una durata di 5-10 anni quando sono conservate a temperatura ambiente. Le batterie alcaline non hanno un ciclo di vita perché non possono essere ricaricate.

Batterie zinco carbone

Le batterie zinco carbone non sono così comuni come le batterie alcaline. Sono un tipo di batteria non ricaricabile. Possono essere più economiche delle batterie alcaline. Tuttavia, hanno meno capacità. La durata di conservazione delle batterie zinco carbone è di 3-5 anni. Non c’è un ciclo di vita per le batterie zinco carbone perché non possono essere ricaricate.

Litio

Le batterie al litio non ricaricabili sono la batteria primaria più duratura. Possono avere una durata di 10-12 anni se conservate a temperatura ambiente. La durata di conservazione può essere determinata dal processo di fabbricazione della batteria e dalla sua composizione chimica. Si potrebbe scoprire che in alcuni casi, le batterie al litio non ricaricabili sono durate fino a 20 anni. Come altre batterie non ricaricabili, non c’è un ciclo di vita.

Nickel Cadmium

Nickel cadmium è una vecchia tecnologia di batterie ricaricabili. Sono ancora utili in alcune applicazioni, però. Potresti scoprire che le batterie al nichel-cadmio sono più tolleranti ai cambiamenti di temperatura rispetto alle altre batterie. Questo significa che funzionano meglio in climi più freddi e più caldi di altre batterie ricaricabili. La durata di conservazione delle batterie al nichel-cadmio è in genere di 3 anni. Le batterie al nichel-cadmio hanno un lungo ciclo di vita. In genere possono durare fino a 1.000 cariche.

Nickel Metal Hydride

Cercate una batteria ad alta densità energetica? La capacità ad alta densità di energia significa che le batterie non devono essere caricate così spesso. Il ciclo di vita delle batterie NiMH è di circa 700-1.000 cariche. Poiché hanno un’alta densità di energia, le batterie al nichel-metallo idruro non si esauriscono così rapidamente. Di conseguenza, hanno una durata di 3-5 anni.

Litio Ricaricabile

Ci sono molti tipi di batterie ricaricabili sul mercato oggi. Questi includono:

  • Ossido di cobalto di litio
  • Ione di litio
  • Fosfato di ferro di litio
  • Ossido di magnesio di litio
  • Ossido di cobalto di nichel magnesio
  • Polimero di litio

A causa delle diverse sostanze chimiche, le batterie ricaricabili al litio hanno prestazioni diverse. Potresti scoprire che molti produttori scelgono la chimica della batteria in base a come viene utilizzato il dispositivo. Per la maggior parte dell’elettronica di consumo, le batterie al litio durano 600-1.000 cicli di vita. Le batterie al litio hanno una durata variabile. Dipende dalla chimica della batteria e da come viene usata. La durata di conservazione di una batteria al litio può essere compresa tra 2 e 4 anni.

Acido di piombo

Ci sono anche molti tipi di batterie al piombo. Le batterie al piombo includono acido puro, acido di piombo sigillato e batterie AGM (Advanced Glass Mat). Potresti scoprire che un sistema di sicurezza funziona con una batteria al piombo. Le batterie UPS (alimentazione ininterrotta) sono spesso al piombo. Per la maggior parte, le batterie al piombo acido hanno una durata di conservazione di 6 mesi. Le batterie al piombo puro hanno una durata di 8 anni. La maggior parte delle batterie piombo-acido hanno una durata di 200 cicli di carica.
METTERE UN PREVENTIVO

Consigli per la manipolazione delle batterie

Ci sono alcune cose da tenere a mente quando si maneggiano le batterie. Alcune batterie, come quelle primarie e alcaline, richiedono precauzioni minime. Altre, come le batterie acide spillabili e le batterie agli ioni di litio richiedono una cura extra.

Quando si maneggiano le batterie, è importante utilizzare un imballaggio adeguato. Anche i terminali delle batterie devono essere protetti. Anche i componenti interni devono essere protetti da oggetti metallici come gli utensili.

Altre regole da seguire quando si maneggiano le batterie includono:

  • Mantieni le batterie al sicuro: Potrebbe sembrare una sciocchezza, ma è saggio evitare che le batterie vengano danneggiate o schiacciate durante la conservazione. È possibile mantenere le batterie al sicuro utilizzando imballaggi isolanti e impedisce lo spostamento.
  • Proteggere tutti i terminali della batteria: I terminali sono dove le batterie rilasciano la loro energia. Proteggere il terminale è essenziale. Terminali non protetti possono portare a cortocircuiti e persino a incendi. I terminali dovrebbero essere coperti da un materiale non conduttivo.
  • Prendere precauzioni per le apparecchiature e gli oggetti contenenti batterie: Se state immagazzinando elettronica o strumenti, state immagazzinando anche delle batterie. Le attrezzature e gli strumenti che contengono batterie devono essere immagazzinati con le stesse precauzioni delle batterie da sole. Potrebbe essere saggio assicurarsi che le batterie siano rimosse prima dello stoccaggio. La batteria può essere separata dal dispositivo e imballata all’interno del pacchetto più grande. Questo può prevenire pericoli per la sicurezza e impedire il surriscaldamento del dispositivo o dell’attrezzatura.
  • Tenere gli oggetti metallici lontani dalle batterie: Non causare un corto circuito. Tenere tutti gli oggetti metallici lontano dalla batteria e dai suoi terminali.

Seguire queste linee guida quando si conservano le batterie nel vostro magazzino o centro di adempimento può aiutare a mantenere le batterie sicuro e protetto.

Stoccaggio delle batterie nel magazzino

I magazzini di fulfillment che conservano e spediscono batterie devono fare attenzione. Si sa che le batterie hanno una durata di conservazione limitata e possono rimanere nel magazzino solo per un certo tempo.

Troverete che è saggio avere una strategia quando si stoccano le batterie in un magazzino. Potreste considerare di scegliere un sistema di stoccaggio come FEFO (prima scadenza, prima uscita) o FIFO (prima entrata, prima uscita) quando immagazzinate le batterie. Questo aiuterà a mantenere le cose senza intoppi e a garantire che le batterie abbiano una durata massima di conservazione quando raggiungono i consumatori.

Ci sono alcuni protocolli da seguire quando si stoccano le batterie in un magazzino. Un ambiente a clima controllato è un must quando si immagazzinano le batterie. Il calore e le alte temperature possono causare danni alle batterie.

Qui ci sono alcuni dei tipi di batterie comuni e come dovrebbero essere immagazzinate:

  • Le batterie primarie sono batterie monouso. Devono essere conservate correttamente in un magazzino. Le batterie primarie non sono ricaricabili. Questo significa che qualsiasi perdita di potenza durante lo stoccaggio è dannosa per l’efficienza della batteria. È essenziale che le batterie primarie non siano esposte ad alte temperature.
  • Le batterie al nichel-cadmio sono batterie secondarie o ricaricabili. Possono essere conservate a una gamma più ampia di temperature rispetto alle batterie primarie, ma le alte temperature dovrebbero comunque essere evitate. Qualsiasi temperatura sotto i 100 gradi è sicura per conservare le batterie al nichel-cadmio.
  • Le batterie al nichel metal idrato (NiMH) sono un altro tipo di batteria ricaricabile. I loro requisiti di stoccaggio sono molto simili a quelli delle batterie al nichel-cadmio, il che significa che possono sopportare temperature più alte delle batterie primarie. Potresti scoprire che l’immagazzinamento a clima controllato non è così importante con le batterie NiMH.
  • Le batterie al litio richiedono più precauzioni delle batterie al nichel cadmio e NiMH. Le temperature di stoccaggio più basse sono ideali. Per una durata prolungata della batteria, la conservazione in magazzino tra 59 e 77 gradi Fahrenheit è ideale. Le batterie al litio dovrebbero anche essere conservate in uno stato di carica tra il 30 e il 50 per cento. Le stesse regole di stoccaggio si applicano ai prodotti e alle attrezzature contenenti batterie al litio.

METTERE UN PREVENTIVO

Conservazione delle batterie domestiche

La conservazione delle batterie a casa è un po’ diversa da quella in un magazzino o centro di distribuzione. Conservare le batterie a casa è altrettanto importante, però. Conservare le batterie nel modo corretto può aiutarti a sfruttare al massimo la durata di conservazione delle tue batterie.

Qui ci sono alcuni consigli per la conservazione delle batterie in casa:

  • Considera di conservare le batterie in frigorifero: Le batterie danno il meglio se conservate in un luogo fresco e asciutto. Questo può includere il frigorifero. Conservare le batterie nei loro contenitori originali in un sacchetto di plastica per evitare la condensa. Non conservare le batterie in un luogo caldo o alla luce del sole. Questo può ridurre la loro durata di vita.
  • Fai attenzione a come sono posizionate le batterie: Quando riponi le batterie, è bene assicurarsi che i terminali positivo e negativo siano rivolti l’uno lontano dall’altro. Questo evita che le batterie si scarichino man mano che rimangono in deposito.
  • Pratica un imballaggio corretto: Tenere le batterie nel loro imballaggio originale quando le si conserva.
  • Tienile tappate: Molte batterie, incluse quelle da 9V, sono dotate di tappi di plastica alle estremità. Tieni questi tappi sulla batteria finché non hai bisogno di usarla.
  • Tieni separate le vecchie e le nuove: Se le batterie nuove e quelle vecchie vengono conservate insieme, le vecchie batterie possono perdere energia da quelle nuove. Questo può accorciare la vita delle batterie.
  • Usale o rimuovile: Se hai un apparecchio contenente batterie che non userai per un mese o più, rimuovi le batterie. Conservare le batterie seguendo gli altri consigli di questa lista.

Sfrutta al massimo la durata delle batterie con R+L Global

Non causare un corto circuito nel tuo processo logistico. R+L Global Logistics può fornire servizi di logistica in guanti bianchi per rendere semplice l’immagazzinamento e lo stoccaggio delle batterie.

R+L Global Logistics può gestire le vostre esigenze di stoccaggio e spedizione delle batterie. I nostri ampi servizi di adempimento e distribuzione includono:

  • Impacchettamento e distribuzione di batterie
  • Imballaggio e imballaggio delle batterie
  • Posizione delle batterie sui pallet
  • Preparazione delle batterie per la spedizione secondo gli standard U.DOT degli Stati Uniti e altri standard
  • Assicurazione della conformità statale e federale

  • Tracciamento e reporting
  • Trasporto
  • Stoccaggio

Capire la durata delle batterie e come spedire le batterie non deve essere una seccatura. Lasciate che R+L Global vi aiuti con la spedizione delle batterie, l’immagazzinamento, l’adempimento e le esigenze di distribuzione. Chiama il numero 866-989-3082 per ulteriori informazioni o per iniziare con i servizi di logistica.
FARE UN PREVENTIVO