Battaglia del Bulge

Cosa iniziò la Battaglia del Bulge?

Come gli alleati tentarono di penetrare attraverso il confine occidentale della Germania alla fine del 1944, i tedeschi tentarono un’ultima mossa per rovesciare le loro sorti. L’operazione “Watch on the Rhine” aveva lo scopo di dividere le forze britanniche e statunitensi nel nord della Francia.

Battaglia del Bulge: Fotografie

Cosa successe durante la Battaglia del Bulge?

Attaccando attraverso la Foresta delle Ardenne nel Belgio orientale il 16 dicembre, centinaia di carri armati tedeschi e diverse centinaia di migliaia di truppe tedesche sfondarono le linee americane, tenute sottilmente. Anche se i tedeschi avanzarono fino a 50 miglia in alcune zone, l’offensiva delle Ardenne fu di breve durata. Nonostante le terribili perdite, le forze americane riuscirono a ritardare il nemico a sufficienza per permettere ai rinforzi di essere spostati in posizione per fermare l’avanzata tedesca.

Durante i combattimenti, i soldati americani catturati e i prigionieri belgi furono uccisi dalle unità delle Waffen SS. L’atrocità è nota come il “Massacro di Malmedy”.

Entro il 26 dicembre, era chiaro che l’avanzata tedesca era stata fermata a breve distanza dal suo obiettivo, il fiume Mosa. In alcuni settori, come la vitale Elsenborn Ridge, le truppe tedesche non riuscirono a fare alcun progresso significativo. Quello stesso giorno, il 26 dicembre 1944, le truppe corazzate statunitensi raggiunsero i difensori assediati di un nodo stradale vitale nella città di Bastogne.

Come finì la Battaglia del Bulge?

In gran parte, fu la tenace difesa messa in atto dai soldati americani, combattendo in piccoli gruppi nel freddo sotto zero e nella neve a fermare l’avanzata tedesca. Ciò fu tanto più notevole in quanto molte delle unità statunitensi che combatterono nella Battaglia del Bulge avevano subito pesanti perdite nei combattimenti nella foresta di Hürtgen nell’autunno del 1944.

Dopo aver allargato il corridoio verso Bastogne alla fine di dicembre, le truppe statunitensi e alcune truppe britanniche contrattaccarono per eliminare il Bulge, con la Prima Armata statunitense che attaccava da nord e la Terza Armata del generale George Patton da sud. Di fronte alla crescente pressione degli Alleati, i tedeschi iniziarono a ritirarsi dalla Battaglia del Bulge l’8 gennaio 1945. L’11ª Divisione corazzata, che faceva parte della Terza Armata USA, unì le forze con la 2ª Divisione corazzata e l’84ª Divisione di fanteria della Prima Armata a Houffalize, in Belgio, circa 20 miglia a est a nord-est di St. Hubert, il 16 gennaio 1945. L’avanzata americana continuò, eliminando tutti i guadagni tedeschi entro la fine di gennaio 1945. Senza fermarsi, le forze statunitensi sfidarono le difese tedesche della Linea Sigfrido, ora sotto organico dopo le pesanti perdite tedesche durante l’offensiva delle Ardenne. La Battaglia della Germania era davanti a noi.

Chi vinse la Battaglia del Bulge?

Gli Alleati vinsero la Battaglia del Bulge. I tedeschi subirono più di 100.000 perdite; gli americani circa 81.000.

Autore(i): United States Holocaust Memorial Museum, Washington, DC

.