Anita Hill Biografia

Anita Hill è un avvocato e accademico americano che è diventato una figura nazionale nel 1991 quando ha accusato il candidato alla Corte Suprema degli Stati Uniti, Clarence Thomas di molestie sessuali, mentre era in corsa per un posto nella Corte Suprema degli Stati Uniti. Thomas era il suo supervisore presso il Dipartimento dell’Educazione degli Stati Uniti e la Commissione per le Pari Opportunità, che lei accusò di fronte al mondo catturando l’attenzione nazionale.

Hill è anche professore universitario di politica sociale, diritto e studi sulle donne alla Brandeis University e membro di facoltà della Heller School for Social Policy and Management dell’università.

Hill ha anche pubblicato la sua autobiografia intitolata “Speaking Truth to Power” in cui ha raccontato il suo ruolo nella controversia sulla conferma di Clarence Thomas influenzando la gente a vivere una società migliore. La Hill ha anche ricevuto il premio “Women of Achievement” dell’American Bar Association’s Commission on Women in the Profession nel 1992.

È stata anche inserita nella Oklahoma Women’s Hall of Fame nel 1993. Il 5 settembre 2020, è stato confermato che Hill giura di votare per Joe Biden contro Donald Trump alle elezioni del 2020 e di lavorare con lui sulle questioni di genere nonostante la loro storia travagliata che risale a quasi 3 decenni.

Fonte: @npr

Per cosa è famosa Anita Hill?

  • Famosa come avvocato e docente alla Heller School for Social Policy and Management della Brandeis University.
  • Noto per aver accusato il candidato alla Corte Suprema Clarence Thomas di molestie sessuali.

Dove è nata Anita Hill?

Anita Hill è nata il 30 luglio 1956 a Lone Tree, Oklahoma, Stati Uniti. Il suo nome di nascita è Anita Faye Hill. La sua nazionalità è americana. Hill appartiene all’etnia afro-americana mentre Leone è il suo segno zodiacale.

La Hill è nata in una famiglia di agricoltori a Lone Tree, Oklahoma, come la più giovane di 13 figli dei suoi genitori Albert Hill (padre) e Erma Hill (madre). La sua famiglia veniva dall’Arkansas, dove suo nonno materno, Henry Eliot, e tutti i suoi bisnonni erano nati in schiavitù all’epoca e Anita fu cresciuta nella fede battista insieme ai suoi 12 fratelli maggiori.

Hill ha frequentato e si è diplomata alla Morris High School, Oklahoma, dopo di che si è iscritta alla Oklahoma State University e alla fine si è laureata in psicologia con lode nel 1977. Dopo la sua laurea, è andata alla Yale Law School, dove ha ottenuto il suo Juris Doctor con lode nel 1980. Lo stesso anno, è stata ammessa al District of Columbia Bar all’età di 24 anni dove ha iniziato la sua carriera legale come associata con lo studio Wald, Harkrader & Ross.

Fonte: @cbsnews

I punti salienti della carriera di Anita Hill: Polemica con Clarence Thomas

  • Anita Hill ha iniziato la sua carriera professionale inizialmente come associata presso lo studio Wald, Harkrader & Ross di Washington. Nel 1981, è diventata avvocato-consigliere di Clarence Thomas, che allora era l’assistente segretario dell’Ufficio per i diritti civili del Dipartimento dell’Educazione degli Stati Uniti.
  • Thomas divenne successivamente presidente della Commissione per le pari opportunità nell’occupazione degli Stati Uniti (EEOC) nel 1982, Hill andò a servire come sua assistente, servendo per 2 anni fino al 1983 quando lasciò il lavoro.
  • Hill divenne poi assistente alla scuola cristiana evangelica O. W. Coburn School of Law alla Oral Roberts University dove insegnò per 3 anni dal 1983 al 1986. Nel 1986, è entrata a far parte della facoltà dell’University of Oklahoma College of Law dove ha insegnato diritto commerciale e contratti.
  • Hill ha attirato l’attenzione nazionale nel 1991 quando ha accusato Clarence Thomas, con cui ha lavorato per tre anni di molestie sessuali mentre era in corsa per un posto alla Corte Suprema degli Stati Uniti.
  • L’11 ottobre 1991, in udienze televisive, raccontò che Thomas l’aveva molestata sessualmente mentre era il suo supervisore al Dipartimento dell’Istruzione e all’EEOC. Sulla veridicità della testimonianza di HIll del 1991, lo scrittore dell’American Spectator David Brock scrisse anche “The Real Anita Hill” (1993), così fecero Jane Mayer e Jill Abramson che scrissero “Strange Justice: The Selling of Clarence Thomas”.
  • Nel 2007, Thomas ha pubblicato la sua autobiografia, “Il figlio di mio nonno”, in cui ha rivisitato la controversia, chiamando Hill la sua “avversaria più traditrice”.
  • In risposta alla controversia del 1991, Hill è stata menzionata nella canzone dei Sonic Youth del 1992 “Youth Against Fascism”, nell’episodio di The X-Files andato in onda nel 1996, “Musings of a Cigarette Smoking Man”, in un film intitolato “Strange Justice” ed è stata anche oggetto del film documentario del 2013, “Anita” della regista Freida Lee Mock. Hill è stata ritratta dall’attrice Kerry Washington nel film della HBO del 2016, “Confirmation”.
  • Hill ha continuato ad insegnare all’Università dell’Oklahoma, anche se ha trascorso due anni come visiting professor in California, dove si è dimessa dal suo incarico nell’ottobre 1996 e ha terminato il suo ultimo semestre di insegnamento lì dove ha insegnato un seminario della scuola di legge sui diritti civili.
  • Nel gennaio 1997, ha accettato un posto come visiting scholar presso l’Istituto per lo studio del cambiamento sociale all’Università della California, Berkeley, ma presto si è unita alla facoltà della Brandeis University e successivamente si è trasferita alla Heller School for Social Policy and Management.
  • Hill ha fornito commenti su questioni di genere e razza in programmi televisivi nazionali, tra cui 60 Minutes, Face the Nation, e Meet the Press nel corso degli anni ed è stata un’oratrice sul tema del diritto commerciale così come sulla razza e sui diritti delle donne. È anche autrice di articoli che sono stati pubblicati sul New York Times e Newsweek che hanno trattato i temi del diritto commerciale internazionale, della bancarotta e dei diritti civili.
  • Nel 1995, Hill ha coeditato “Race, Gender and Power in America: The Legacy of the Hill-Thomas Hearings” con Emma Coleman Jordan, e due anni dopo, nel 1997, ha pubblicato la sua autobiografia, “Speaking Truth to Power” dove ha parlato di aver creato una società migliore che è stata la forza motivante della sua vita negli ultimi anni.
  • Nel 2011, Hill ha pubblicato il suo secondo libro intitolato “Reimagining Equality: Stories of Gender, Race, and Finding Home”. Il 16 dicembre 2017, Hill è stata scelta per guidare una carica contro le molestie sessuali nell’industria dell’intrattenimento dalla Commissione sulle molestie sessuali e l’avanzamento dell’uguaglianza sul posto di lavoro. Hill ha anche scritto un op-ed sul New York Times riguardo alle accuse di violenza sessuale fatte da Christine Blasey Ford durante la nomina alla Corte Suprema di Brett Kavanaugh nel settembre 2018.
  • Il 5 settembre 2020, Hill ha nuovamente fatto notizia dopo aver confermato che Hill voleva votare per Joe Biden contro Donald Trump alle elezioni del 2020 e voleva persino lavorare con lui sulle questioni di genere nonostante la loro storia travagliata che risale a quasi 3 decenni.

Awards and Honors

  • Ha ricevuto il premio “Women of Achievement” dell’American Bar Association’s Commission on Women in the Profession nel 1992.
  • Indotta nella Oklahoma Women’s Hall of Fame nel 1993.
  • Ha ricevuto il Louis P. and Evelyn Smith First Amendment Award nel 2008.
  • Indottrinata come membro onorario della Zeta Phi Beta sorority al loro National Executive Board Meeting a Dallas, Texas nel 2017.
  • Assegnato una laurea honoris causa LLM dalla Wesleyan University nel 2018.

Con chi è sposata Anita Hill?

Anita Hill non si è ancora sposata. La Hill ha passato la maggior parte del suo tempo a diffondere la consapevolezza sui temi delle molestie sessuali, della violenza di genere, della discriminazione di genere, dei diritti delle donne, dei diritti civili, e molti altri che hanno lasciato un impatto su ogni campo. Anche se non si è ancora sposata, è stata legata a molte persone all’epoca, compreso il popolare politico Joe Biden con il quale ha avuto una storia travagliata che risale a quasi tre decenni fa.

Durante le udienze del 1991 di Thomas, Biden era in servizio come presidente del Comitato Giudiziario del Senato che ha supervisionato l’udienza di conferma dell’allora candidato alla Corte Suprema Clarence Thomas. Quasi dopo 30 anni dall’incidente, Hill ha ora espresso la sua volontà di votare per Joe Biden contro Donald Trump nelle elezioni del 2020 e ha anche espresso la sua volontà di lavorare con lui sulle questioni di genere.

Qual è il valore netto di Anita Hill?

Anita Hill ha guadagni abbastanza buoni dalla sua carriera professionale come accademico e avvocato che è stato nel campo per oltre 40 anni. Avendo iniziato la sua carriera dal 1980, come assistente la Hill ha fatto molta strada diventando uno dei volti e delle voci di spicco nei temi del diritto commerciale internazionale, della bancarotta, dei diritti civili, e più in particolare dei diritti delle donne.

Con tutti i suoi lavori per anni, essendo anche professore in diverse università ha sicuramente aiutato Hill ad accumulare una sana fortuna che è stimata intorno ai 2,5 milioni di dollari.

Quanto è alta Anita Hill?

Anita Hill è una bellissima donna nera sulla sessantina che ha dato potere a tutto il mondo con la sua personalità audace e senza paura. Hills è alta con un’altezza di 5ft. 6inch. mentre il suo corpo pesa circa 65kg. Ha una carnagione scura con capelli neri e occhi marroni.