13. Il gioco aperto

Il gioco aperto è geniale.

Incoraggia la sperimentazione e la perseveranza e tiene i tuoi bambini occupati per ore, comprandoti il tempo per avere cinque minuti di riposo e una bella tazza di tè. In questa guida vedremo come puoi averne di più nella tua vita.

Che cos’è il gioco aperto?

Da bambino, ti ricordi la sensazione di stare semplicemente seduto con un materiale, di esplorarlo, senza alcun obiettivo finale in mente? Potevano essere sassolini, acqua o blocchi di legno, sabbia, stoffa o pasta da gioco. Il punto è che non sapevi cosa avresti fatto quando hai iniziato, solo che sentivi il bisogno di sperimentare.

Il gioco aperto è il gioco per se stesso, il gioco senza confini.

Quando decidi di completare un puzzle o di giocare a Snap, c’è solo un modo per farlo. Questi giochi sono chiusi. C’è un enorme valore di apprendimento in queste attività – molte richiedono grande abilità per essere completate e si impara anche a finire i compiti, a seguire le regole e a fare a turno. Ma queste sono abilità nettamente diverse da quelle sviluppate attraverso il gioco aperto.

Perché è importante il gioco aperto?

I benefici del gioco aperto sono enormi. Esso:

  • Sfida ad usare la tua immaginazione, ad investigare e a risolvere i problemi.
  • Incoraggia il gioco indipendente, senza la rete di sicurezza delle istruzioni.
  • Sviluppa fiducia e curiosità, pazienza e resilienza, abilità che alimentano ogni aspetto della scuola e della vita.
  • Dura per lunghi periodi di tempo e spesso si estende per diversi giorni.

Un esempio

Vorrei potervi mostrare una fotografia del mio secondo figlio seduto su una sedia nel mio salotto. È uno dei miei momenti di maggior orgoglio.

Ma la stanza è un casino.

A volte è così nella casa dei 100 Toys. I blocchi vengono fuori. E poi ne servono altri. E poi sembra una buona idea rovesciare tutto sul pavimento.

Inoltre, lui è in mutande e c’è un bambino che vaga in un pannolino. Quindi dovremo accontentarci di una foto dell’oggetto stesso. Ma – credetemi – ci si è seduto sopra, con il bambino in grembo, e ha funzionato perfettamente.

Lo ha fatto senza alcun aiuto da parte mia, scendendo una mattina, trovando i blocchi e mettendosi al lavoro.

All’inizio ha semplicemente fatto una torre KAPLA. Poi ne ha costruita un’altra accanto ad essa.

A questo punto non credo che avesse un obiettivo in mente. Si stava divertendo ad usare una nuova tecnica di costruzione che aveva imparato il giorno prima.

Da qualche parte lungo la strada gli venne in mente che le torri potevano sostenere una piattaforma. Forse stava pensando di fare un ponte (aveva sperimentato questo ultimamente). Così fece il ponte.

Ma qualcosa della struttura gli ricordò un tavolo; altre due gambe ed ecco fatto.

“Sembra uno sgabello”, disse. “Mi ci siedo sopra”.

Attenzione, pensai. Non mi piace l’aspetto di quelle gambe sgangherate. Ma mi sono morso il labbro.

“Funziona!”

Da lì, non è stato necessario un grande salto di immaginazione per aggiungere uno schienale e infine i braccioli.

La sedia era completa – e completamente inaspettata.

Ecco il gioco aperto! Che trionfo! Ed è stato il lavoro di pochi minuti.

Questo tipo di gioco è possibile solo quando si offrono materiali che incoraggiano l’esplorazione e li si rende disponibili mese dopo mese, anno dopo anno.

Te lo immagini fare quella sedia se avesse passato gli ultimi cinque anni davanti a uno schermo? Nemmeno io.

I migliori giocattoli aperti

Block

Se compri un solo giocattolo, fai un set di blocchi. Infinitamente utili, formano la spina dorsale di qualsiasi collezione di giocattoli. Infatti, se compri solo due giocattoli, probabilmente dovrebbero essere entrambi blocchi. Non c’è niente di più frustrante che avere un’idea brillante, intraprendere la costruzione di essa solo per finire i pezzi a metà strada. Potete immaginare come si sarebbe sentito il figlio n. 2 se non fosse riuscito a completare la sua sedia nell’esempio sopra?

Ci sono tanti tipi diversi di blocchi di legno per bambini, da quelli colorati o in legno naturale a quelli di forma perfettamente quadrata o irregolare. Qualunque sia la vostra scelta, un buon set di blocchi di legno è uno dei giocattoli più essenziali per il gioco aperto. Semplicemente non c’è un giocattolo più versatile e durevole. Con i blocchi il bambino ha la possibilità di costruire, ordinare, trasportare, contare, creare e immaginare. I blocchi sono la definizione di gioco aperto. Vedi blocchi

Playsilks

Forte, versatile e una delizia sensoriale, un playsilk è uno dei giocattoli che lavora di più. Le sete possono essere usate per travestirsi, ma sono anche utili per creare scenari in piccoli mondi di gioco, per fare carrucole, stelle filanti e praticamente qualsiasi cosa si possa pensare. La seta è un tessuto durevole e facile da lavare, che le piccole mani possono facilmente utilizzare. Vedi playsilks

Figure di legno

Le figure sono state un elemento essenziale dell’infanzia molto prima che i giocattoli fossero inventati. Quanto ci si può divertire con un semplice omino di legno? Nella casa dei 100 Toys, la n. 4 (di 2 anni e 8 metri) può sospendere la sua incredulità al punto da tenere volentieri uno spazzolino da denti in ogni mano e fargli fare una conversazione. Una selezione di persone di gioco semplici e non marcate offre ai bambini la possibilità di inventare i propri personaggi e le proprie storie interamente dalla loro immaginazione. Le migliori figure di gioco per il gioco aperto sono quelle con poca o nessuna caratterizzazione, che sono di genere neutro e possono quindi essere qualsiasi tipo di personaggio che il bambino desidera. Vedi figure di legno

Dolls

Prendi una matita e della carta. Avete 60 secondi. Scrivi tutti gli scenari che ti vengono in mente.

  • Picnic
  • Perso tra la folla.
  • Mamme e papà
  • Nuovo bambino
  • Un viaggio dal dottore
  • Braccio rotto
  • Amico cattivo
  • Bellezza che dorme
  • Vet

E molti altri ancora.

Se non avete una bambola, un peluche andrà bene – o quasi qualsiasi altra cosa. Nella casa dei 100 Giocattoli, il ruolo del bambino una volta era svolto da una bottiglia di Evian. Vedi bambole

Parti sciolte

Giocare con parti sciolte ispira creatività e problem-solving. I bambini scelgono e usano i materiali come vogliono, e possono sperimentare senza un risultato predeterminato o un modo giusto di fare le cose. Si può usare di tutto, dai sassolini e i rocchetti di cotone alle parti sciolte in legno come quelle di Grapat. Vedi parti sciolte

Set di treni in legno

Oltre ad essere uno dei preferiti dai bambini che esplorano il loro schema di connessione, una ferrovia tradizionale in legno offre iterazioni e direzioni senza limiti e come tale è un grande giocattolo per il gioco aperto. Con una ferrovia si possono collegare e scollegare pezzi, aggiungere figure, costruire città e attraversare foreste. E il giorno dopo può succedere qualcosa di completamente diverso. Vedi set di treni

Palle

Se stai cercando attività di gioco aperto per i bambini, una palla morbida è un ottimo punto di partenza. I bambini possono afferrare, rotolare e masticare una palla morbida, e se ha una campana o un sonaglio all’interno è un ottimo modo per stimolare la capacità di ascolto. Quando diventano più grandi, le palle possono essere usate per semplici giochi di lancio e di presa. Le palle sono anche il re nel gioco aperto per i bambini che amano usare la loro crescente forza e coordinazione per calciare, palleggiare e inseguire.

Le palle di legno portano movimento ed eccitazione al gioco dei blocchi altrimenti statico. Crea piste di marmo fai da te o mescolale con giocattoli impilabili per giocare a una versione arrotolata a mano del croquet. Così tante possibilità! Vedi palle

Arti e mestieri

Che tu disegni, dipinga o tagli e incolli, i risultati sono ogni volta diversi. Cosa c’è di più aperto? Vedi arti e mestieri

Cibo da gioco

Un picnic con gli orsetti, una colazione per uno o anche in giardino a fare torte di fango. Il play food può essere servito in una miriade di modi e adattato a quasi tutte le occasioni. Vedi cibo per giocare

Vassoi

L’umile vassoio è uno dei segreti meglio custoditi del gioco. Contiene una scena di un piccolo mondo, organizza pezzi sciolti per fare arte transitoria, porta il cibo ai tavoli del tuo caffè o usalo come piattaforma nel gioco dei blocchi. Quanti usi ti vengono in mente? Vedi vassoi

Casa di bambola

Chi vive in una casa di bambola? Genitori, bambini e animali domestici. Chi viene a visitarla? I vicini, gli amici, il postino. Cosa mangiano? Cosa portano? Vanno tutti d’accordo? Quante storie! Aperte come la vita stessa. Vedi case di bambola

Borse, cesti e carrelli

Cosa porterai? Dove andrai? Chi vive dentro? Vedi borse, cesti e carrelli. Vedi borse, cestini e carrelli.

Cestini del tesoro

Iniziare a giocare in modo aperto quando hai un bambino è facile. Tutto ciò di cui hai bisogno è un. Dal momento in cui il tuo bambino può stare seduto senza sostegno, riempi un cestino morbido con oggetti sicuri e interessanti da tutta la casa. Assicurati che il contenuto sia interessante e, soprattutto, diverso l’uno dall’altro. Non ha senso riempire il cestino con variazioni sullo stesso tema. Una dozzina di giochi di attività stropicciati non offrono nulla di nuovo, quindi non c’è motivo di scavare più a fondo nel cestino. Leggi di più sui cestini del tesoro e su come puoi creare il tuo.

Che cosa sono i materiali aperti?

I materiali aperti sono come i giocattoli aperti solo più economici! Sono oggetti come tessuti, liquidi, pezzi di carta, vecchie scarpe; qualsiasi cosa che di solito puoi trovare in casa tua, e spesso possono essere facilmente combinati con altri materiali aperti. Tienine una scatola in casa e scoprirai che c’è sempre qualcosa per ispirare il gioco aperto. Ecco la nostra lista dei migliori materiali per il gioco aperto:

  • Materiali riciclabili (puliti!), come rotoli di carta igienica, scatole di cartone e vasetti di yogurt
  • Materiali da collage come riviste e giornali
  • Oggetti domestici come cucchiai, ciotole e pentole di legno
  • Spago. C’è una ragione per cui l’archetipo dello scolaretto ha un pezzo di spago in tasca: puoi combinare ogni sorta di guai con esso. Se sei preoccupato per la sicurezza, attieniti a fili corti, ma se sei nei paraggi per sorvegliare, è difficile battere un intero gomitolo di spago per fare capriole a volontà.
  • Materiali per fare segni. La creazione di segni inizia con le dita nella sabbia o sui finestrini fumanti dell’auto e passa a gessetti e pastelli, pennelli, feltri e infine penne e matite. Fare segni è un precursore della scrittura e del disegno, ma è anche un’attività divertente e aperta di per sé. Fornite i materiali e lasciateli fare e ricordate che non stiamo cercando risultati da Pinterest!
  • Acqua. Che sia durante il bagno, nelle pozzanghere o in un tavolo o lavandino appositamente designato, i bambini sono ipnotizzati dalle proprietà dell’acqua. Brocche, tazze, giocattoli da spremere, spugne, barche e altri giochi d’acqua li faranno sperimentare ed esplorare felicemente per molto tempo.

Gioco aperto all’aperto

  • Materiali per fare segni come vernice, gesso, carboncino.
  • Parti naturali sfuse. Coni di pino, pigne, ghiande e semi. Raccogliere in un cestino, fare arte transitoria o vedere quanti riesci a farne entrare in un vaso da fiori da due metri di distanza.
  • Bastoncini.
  • Fango. Come la sabbia, ma meglio. Appiccicoso quando è bagnato e pieno di vita e di mistero. Costruisci muri, canali, torte di fango e case per gli scarafaggi.
  • Pietre. I primi mattoni della natura.
  • Strumenti per lavorare il legno. Seghe, lime, martelli e chiodi. Questi sono un ottimo punto di partenza se hai un bambino di cinque anni coordinato (e sensibile!). Dovrai supervisionare in ogni momento, ma non c’è niente di più soddisfacente per un bambino che fare un lavoro da grande – e leggermente pericoloso. Dimostrare che ti fidi di loro è un enorme potere per un bambino. Comincia tagliando e collegando il legno. Usa chiodi semplici. I cacciaviti sono difficili da usare e lo sforzo richiesto per inserire una vite può essere demoralizzante. Attieniti a sottili ritagli di legno morbido, martellati insieme con chiodi da due pollici e progredisci da lì. Non importa cosa fai. Il divertimento è nel fare.

Risolvere i problemi: quando il gioco aperto va male

Saprai quando il gioco aperto sta andando bene perché il tuo bambino sarà immerso nei suoi pensieri, perso nelle sue esplorazioni ed esperimenti.

Ma il gioco aperto non va sempre come previsto! Ecco alcuni ostacoli comuni e come superarli:

Problema: il disordine

Il gioco aperto può essere disordinato, specialmente quando sono coinvolti colori e materiali artigianali. Resisti all’impulso di riordinare intorno a loro durante il gioco aperto. Mettere in ordine può distrarre e rovinare i loro pensieri. Accetta che ci sarà un po’ di disordine e goditi il tempo per te!

In alternativa, se sei come me in uno dei miei giorni più scontrosi, limita il numero e il tipo di materiali disponibili. Se stiamo per ricevere degli ospiti, probabilmente non è il momento per un accesso illimitato alla scatola dei mestieri.

Problema: lo sforzo

Può essere una tentazione di non tirare fuori i materiali aperti, forse (specialmente se sono colori o acqua) perché implicano il versamento o la distribuzione, o perché sai che la pulizia sarà grande e sei molto stanco e vorresti solo accendere CBeebies. Investire il tuo tempo nelle prime fasi paga grandi dividendi! Tieni l’occhio sul premio (tempo per te stesso e un bambino che gioca in modo indipendente) e spendere qualche minuto per sistemarli non ti sembrerà un compito così grande.

Problema: esaurire il tempo

Costruzioni aperte con blocchi o materiale da modellare, e ambientazioni di piccoli mondi, possono ispirare il gioco che va avanti per ore e giorni. Se hai spazio, incoraggiali a costruire in un posto poco trafficato della casa (cioè non la cucina!) dove le loro cose possano rimanere per un lungo periodo. Se lo spazio è ristretto, un vassoio (vedi sopra) o una grande scatola di cartone con i lati tagliati, fa uno spazio portatile per le loro costruzioni e creazioni, che può essere riportato nel tempo.

Problema: noia

Se hanno giocato con la stessa scatola di blocchi per un po’ e iniziano a sembrare disinteressati, prova la rotazione dei giocattoli per mantenerli freschi ed evitare che il gioco diventi stantio. Introdurre nuovi oggetti nel corso della giornata o della settimana (non nuovi, solo non visti per un po’) per accendere nuove sfide e creatività.

Parola finale

  • Lascia che tuo figlio prenda il comando. Non è aperto se tu stai prendendo il comando o fissando gli obiettivi!
  • Lascia che gli errori e i pasticci accadano. Poiché non c’è un prodotto finale in vista, il gioco aperto è rilassato. Mettere in ordine mentre si procede può rovinare il loro treno dei pensieri.
  • Non aiutate vostro figlio a risolvere qualcosa o a farlo “nel modo giusto”, a meno che non vi chieda aiuto.
  • Se vi chiede aiuto o volete aiutarlo a mantenere lo slancio, provate a fargli risolvere il problema per primo. Le domande aperte sono più utili perché devono pensare alla risposta. Perché è così? Chi potrebbe vivere qui? Come rimarrà insieme? Saprete che sta andando bene perché il vostro bambino è immerso nei suoi pensieri, perso nell’attività.